Dio è il vangelo. Riflessioni sull'amore di Dio quale dono di sé stesso

John Piper

Il vangelo di Gesù e le molte e preziose benedizioni che lo contraddistinguono non sono in ultima analisi a rendere la buona notizia del vangelo veramente buona: essi sono solo i mezzi grazie ai quali possiamo gustare e vedere il Salvatore stesso.

14,90 €
Tasse incluse
Disponibile

La gloria di Dio che rifulge nel volto di Cristo.

Questo libro ci sprona a contemplare Dio stesso, la cui più fulgida e compiuta rivelazione si trova nella morte e nella risurrezione di Gesù e a trovare in lui, ultimo e supremo dono del vangelo, la nostra gioia.

Il vangelo di Gesù e le molte e preziose benedizioni che lo contraddistinguono non sono in ultima analisi a rendere la buona notizia del vangelo veramente buona: essi sono solo i mezzi grazie ai quali possiamo gustare e vedere il Salvatore stesso.

Il perdono è buono perché ci apre la strada per poter godere di Dio stesso.

La giustificazione è buona in quanto ci offre l’accesso alla presenza e alla gioia di Dio stesso.

La vita eterna è buona perché viene a coincidere con un eterno godimento di Gesù.

Tutti i buoni doni di Dio sono amabili nella misura in cui ci conducono a Dio stesso.

Questo è l’amore di Dio: egli ha fatto tutto ciò che era necessario, arrivando fino al dolore supremo della morte del proprio Figlio, per conquistarci con quanto di più intensamente e durevolmente appagante ci possa essere, vale a dire con lui stesso.

L’AUTORE

John Piper è stato pastore alla Bethlehem Baptist Church di Minneapolis dal 1980 per trentatrè anni. È autore di oltre sessanta libri, tra cui tradotti in italiano: Non sprecare la tua vita, Vedete e Gustate Gesù Cristo e Desiderare Dio. È sposato con Noël e ha cinque figli.

Scheda tecnica

Altezza
21
Larghezza
15
Peso
0.250
Pagine
218
Autore
John Piper
Collana
Varie
Tipo pubblicazione
Brossura
ISBN
978-88-97963-05-9

40 altri prodotti della stessa categoria:

Opinioni

Nessuna opinione al momento

Scrivi la tua opinione

Dio è il vangelo. Riflessioni sull'amore di Dio quale dono di sé stesso

Il vangelo di Gesù e le molte e preziose benedizioni che lo contraddistinguono non sono in ultima analisi a rendere la buona notizia del vangelo veramente buona: essi sono solo i mezzi grazie ai quali possiamo gustare e vedere il Salvatore stesso.

Scrivi la tua opinione