Nuovo L’ateismo cristiano e altre minacce alla chiesa Visualizza ingrandito

L’ateismo cristiano e altre minacce alla chiesa

Nuovo prodotto

Una nuova sfida ai cristiani del pastore brasiliano Augustus Nicodemus: «siamo pronti a cambiare abitudini per tornare a essere il sale della terra?»

Maggiori dettagli

15,90 € tasse incl.

Scheda tecnica

Altezza 21
Larghezza 15
Peso 0.150
Pagine 194
Autore Augustus Nicodemus
Collana Schizzi d'autore
Tipo Pubblicazione Brossura
ISBN 978-88-97963-52-3

Dettagli

Augustus Nicodemus ha a cuore la chiesa, e lo dimostra una volta di più: L'ateismo cristiano e altre minacce la chiesa nasce tre anni dopo il celebre Che cosa stanno facendo alla chiesa, e in qualche modo prosegue il discorso iniziato con il volume precedente, con un obiettivo chiaro: far comprendere l'importanza di offrire alla società una testimonianza chiara, onesta, concreta e coerente di che cosa significhi essere cristiani. Purtroppo non è ciò che le chiese evangeliche stanno facendo, rileva Nicodemus attingendo alla sua lunga esperienza pastorale in un Paese-laboratorio come il Brasile. «Cristo e gli apostoli - sottolinea - non volevano che i cristiani dessero al mondo ragione di chiamarci pazzi, tranne che per la predicazione della croce», e invece non sono poche le chiese che «trascurano gli insegnamenti di Gesù» per dedicarsi a dettagli insensati, tradizioni vuote, pratiche bizzarre.

Tra tutti, uno dei mali peggiori è quello che l'autore definisce “ateismo cristiano”, una sorta di dottrina parallela dove Dio esiste, ma «non interviene, non agisce nella storia umana e non si relaziona con le persone».

In trenta capitoli, suddivisi in sette sezioni, Nicodemus passa in rassegna alcuni sviluppi rilevati nei contesti neo-pentecostali, liberali, “libertini”, neo-puritani, teisti, “spiritualisti” (o "schiesati", i battitori liberi), per concludere con una disamina delle nuove pratiche entrate nei culti evangelici. Un percorso che non vuole limitarsi alla critica alle chiese, ma essere uno sprone per i credenti a evitare un approccio remissivo e impegnarsi, ancora una volta, all'azione, a «cambiare i nostri stessi principi per essere “sale della terra” in una società dal palato tanto alterato».

Augustus Nicodemus Lopes , brasiliano, è pastore presbiteriano. Si è laureato in teologia presso il seminario presbiteriano di Recife (Brasile), perfezionato con un master in Nuovo Testamento conseguito presso l’Università riformata di Potchefstroom (Sudafrica), un dottorato in ermeneutica biblica presso il Westminster Theological Seminary (USA) e ulteriori studi al Seminario riformato di Kampen (Olanda). È stato rettore per dieci anni dell’Università presbiteriana Mackenzie. È autore di diversi libri tra cui La battaglia spirituale e Che cosa stanno facendo alla chiesa (pubblicati in italiano da BE Edizioni). Sposato con Minka Schalkwijk, ha quattro figli: Hendrika, Samuel, David e Anna.

Proposto da BE Edizioni in occasione delle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016, il volume si aggiunge alla collana Schizzi d’autore. Grandi temi in poche parole.