"In nessun altro è la salvezza; perchè non vi è sotto il cielo nessun altro nome che sia stato dato agli uomini, per mezzo del quale noi dobbiamo essere salvati."
Atti 4:12

GBU ITALIA ALL’IFES UNDIVIDED 2012: European Evangelism Conference

GBUCirca 15 delegati dai Gruppi Biblici Universitari dall’Italia insieme a 1700 studenti da tutte le parti dell’Europa, che si trovano insieme per imparare cosa vuol dire avere un solo cuore ‘undivided’ (un cuore unito). Questo era il tema del IFES Convegno Europeo sull’evangelizzazione, 2012. IFES (International Fellowship of Evangelical Students) è una comunità globale di movimenti studenteschi nazionali impegnati nella condivisione di Gesù Cristo all’interno dell’università. Attualmente raggruppa più di 500,000 studenti in oltre a 150 movimenti intorno al mondo.

Quest’anno il convegno (che si tiene ogni 4 anni) trattava il tema della propria devozione a Dio al posto dei tanti idoli che spesso ci vincolano nella vita. Un cuore pienamente devoto a Dio, che non desidera nessun’altra cosa tranne l’essere Suo. Desideriamo in questo senso essere ‘undivided’.

GBU 2Così dal 5 al 10 Aprile per 5 giorni a Györ, Ungheria presso il campus dell’università abbiamo seguito un programma intensivo di seminari, plenari e track. Tutto allo scopo di equipaggiare studenti universitari ad essere testimoni di Gesù Cristo lì dove si trovano sparsi per l’Europa e di portare la sua luce e speranza negli ambiti più oscuri del mondo.

Tutto il convegno girava intorno all’insegnamento biblico di John Lennox, un professore di Matematica all’università di Oxford e grande difensore della fede Cristiana. Per quattro mattine di fila ci ha guidato, incoraggiato e sfidato da Genesi 1, Daniele 1, Giovanni 1 e infine Apocalisse 1. La sua grande capacità intellettuale è stata oscurata dalla sua passione così ardente per il Dio della Bibbia. L’importanza della verità rivelata in Gesù Cristo d’essere proclamata, spiegata e difesa non soltanto nelle università ma nella vita di ciascun singola persona, mi rimane ancora impressa. 

Con un cuore ‘undivided’ possiamo interagire e confrontarci in un mondo ostile. Con la verità in mano, cuore e mente possiamo vivere per il Re. 

GBU 3Essere Cristiani non vuol dire non farsi domande. Non vuole dire credere ciecamente e basta. Non vuole dire spegnersi il cervello. Non vuole dire staccarci da una società e cultura anti-dio, ma invece fare come Daniele fece in Babilonia; interagire con essa con una visione del mondo radicalmente biblica. 

Occorre però una preparazione, una continuità e un impegno. Come possiamo difendere ciò che non sappiamo?! Soltanto radicati nella Parola di Dio saremo in grado di crescere in modo sano e fruttifero. Conoscere la Bibbia non è un’extra ma è essenziale. Conoscendo Dio e amando Gesù dalle pagine in cui si è rivelato saremo pronti ad interagire con la nostra società con una visione del mondo radicalmente sua. Solo con questa basi reggeremo nella tempesta. Solo con queste fondamenta potremo metterci in gioco e vivere per Gesù e non soltanto esistere per lui...

Lennox ci ha mostrato che il dono del cervello affidatoci da Dio invece di negare, mette in risalto l’opera dello Spirito Santo in noi, e la gloria va tutta a Dio. 

Rientrati in Italia siamo entusiasti di metterci nuovamente in gioco per Dio nell’evangelizzione dell’università. Conoscendo Gesù, amandolo e quindi condividendolo da studente a studente.

Becky Holden

Gruppi Biblici Universitari di Firenze

http://firenze.gbu.it

www.gbuitalia.org

www.ifesworld.org 

 

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo elemento o interagendo con questo sito senza modificare le impostazioni del browser acconsenti all'utilizzo di tutti i cookies di cui fa uso il sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la pagina della informativa sui cookies