"In nessun altro è la salvezza; perchè non vi è sotto il cielo nessun altro nome che sia stato dato agli uomini, per mezzo del quale noi dobbiamo essere salvati."
Atti 4:12

Galeazzo Caracciolo. Luminoso esempio di coerenza

imagesGaleazzo Caracciolo apparteneva ad un’antica famiglia che ha dato a Napoli e all’Italia personaggi illustri, ecclesiastici, condottieri, uomini di Stato. Il più famoso fu l’ammiraglio Francesco Caracciolo, che, avendo aderito alla Repubblica Napoletana, che si ispirava alla Rivoluzione Francese, nel 1799 fu arrestato dal generale inglese Nelson ed impiccato. Noto è anche il pittore Giovanni Battista Caracciolo, detto il Battistello. Ma di Galeazzo Caracciolo non dice nulla la maggior parte delle enciclopedie – forse per la sua presa di posizione contro la Chiesa Cattolica.

Il padre di Galeazzo, Colantonio Caracciolo, marchese di Vico, era riuscito a dare alla sua famiglia una notevole posizione sia politica che economica. Da sempre filospagnolo, Colantonio era nelle grazie dell’imperatore Carlo V, ed aveva accumulato un ingente patrimonio. Nato nel 1517, Galeazzo, unico figlio maschio del marchese, fu oggetto dei suoi sogni più ambiziosi e delle sue più rosee speranze. Difatti, tanto per cominciare, Galeazzo ebbe un posto nella corte di Carlo V, che lo nominò “gentiluomo della bocca” o “maggiordomo della settimana”, con il compito di servire l’imperatore a mensa, di accompagnarlo in chiesa e nelle altre funzioni religiose. Questo servizio però era intermittente e Galeazzo poteva soggiornare a Napoli anche per lunghi periodi di tempo.

Durante uno di questi periodi di “vacanza”, Galeazzo sposò nel 1537 Vittoria Carafa, figlia di Ottaviano, dei duchi di Nocera. Sebbene il loro fosse un matrimonio “combinato”, i due sposi si amavano davvero ed intensamente. Ebbero ben sei figli, quattro maschi e due femmine, e la loro vita familiare era molto felice.

Intanto, nel napoletano, come in tutta Italia, si andavano sempre più diffondendo idee provenienti dal nord Europa, idee che parlavano della necessità di una radicale riforma della Chiesa e che mettevano in discussione buona parte del Cattolicesimo Romano. Famosa era la cerchia di simpatizzanti della Riforma, il cui capo carismatico era Juan de Valdès.

Leggi tutto: Galeazzo Caracciolo. Luminoso esempio di coerenza

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo elemento o interagendo con questo sito senza modificare le impostazioni del browser acconsenti all'utilizzo di tutti i cookies di cui fa uso il sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la pagina della informativa sui cookies