"In nessun altro è la salvezza; perchè non vi è sotto il cielo nessun altro nome che sia stato dato agli uomini, per mezzo del quale noi dobbiamo essere salvati."
Atti 4:12

Quando la Bibbia si tinge di rosa

donne della parolaIncoraggiare le donne alla lettura della Parola di Dio: è questo l'obiettivo che l'autrice americana Jen Wilkin si propone nel suo ultimo libro, pubblicato in italiano da BE Edizioni.

Un libro in rosa per BE Edizioni: è uscito "Donne della Parola", un lavoro di Jen Wilkin che si propone a ogni lettrice come uno strumento utile per allenare la mente e il cuore incoraggiando uno studio costante e sistematico della Bibbia.

Wilkin, scrittrice e insegnante con un'esperienza ventennale nel campo della formazione, si rivolge direttamente alle donne cristiane in cerca di una direzione; «questo libro parla di come spostare una montagna», esordisce, per poi raccontare la sua esperienza trasversale sul piano spirituale e l'esigenza, emersa con il passare degli anni e l'aumento delle responsabilità, di conoscere meglio la Bibbia e i suoi temi cardine. Un'esperienza di studio che vuole condividere con le lettrici per fornire strumenti utili alla crescita interiore «senza limitarsi a insegnarvi una dottrina, un concetto o una storia, bensì insegnandovi un metodo di studio che vi permetta di studiare la Bibbia da sole».

Accanto a questo, l'autrice punta a «stimolarvi a pensare e a crescere, utilizzando gli strumenti accessibili a tutti, sia chi ha un diploma di scuola superiore o una laurea, sia che abbiate dei minuti o delle ore da dedicare ogni giorno allo studio». Insomma, Donne della Parola si propone «di cambiare il vostro modo di intendere lo studio della Bibbia».

Per farlo Wilkin offre alcuni spunti preziosi, a partire dalla motivazione: analizza perché sia importante conoscere la Bibbia e indirizza a studiala seguendo la regola delle cinque "P": con un proposito, una prospettiva, pazienza, un programma e accompagnando lo studio con la preghiera. Un processo graduale per arrivare a un obiettivo: conoscere Dio in maniera sempre più approfondita per conformarsi alla sua immagine.

L'autrice

Jen Wilkin è scrittrice e insegnante impegnata nella guida di approfondimenti biblici dedicati alle donne. Durante i suoi venti anni di insegnamento ha organizzato e condotto studi in contesti domestici, ecclesiali e paraecclesiali. Jen e la sua famiglia sono membri della Village Church di Flower Mound, in Texas.

Scheda tecnica

Jen Wilkin
Donne della Parola
Come studiare la Bibbia con il cuore e con la mente
Pagine 142 – 14,00 €
Formato 11,50 x 16,8
ISBN 978-88-97963-72-1

Prima edizione: giugno 2018

Se desiderate potete sfogliare una parte del libro Donne della Parola e anche acquistarlo online

 

Quando Dio chiama una intellettuale riluttante

Pensieri SegretiRosaria Butterfield, docente di letteratura e attivista LGBT, a un certo punto della sua vita si interroga sulla fede cristiana. Un percorso raccontato in un libro pubblicato ora da BE Edizioni.

«E se il cristianesimo fosse qualcosa di più di una banale superstizione?»: è la domanda che, a un certo punto della sua vita, si è posta Rosaria Champagne Butterfield, docente universitaria di letteratura stimata da colleghi e studenti. Una carriera professionale di grande impatto e l'impegno convinto per la promozione dei diritti LGBT, però, non avevano esaudito la sua sete di spiritualità. Alla soglia dei quarant'anni Rosaria si scontra con quell'interrogativo, che ben presto diventa una sfida in grado di stravolgere la sua esistenza, portandola dove mai avrebbe pensato.

In "Pensieri segreti di una improbabile convertita", che BE Edizioni propone per la prima volta in italiano, l'autrice racconta la sua vicenda personale: i pensieri, i dubbi e gli interrogativi, le scelte umane e la nuova vita che ha fatto da cornice alla sua adesione alla fede cristiana.

Un libro sincero e profondo che parla ai lettori mettendoli di fronte a una scelta di vita coraggiosa, profonda, intensa, ma alla portata di tutti.

Pensieri segreti di una improbabile convertita verrà presentato giovedì 10 maggio al Salone del libro di Torino.

L'autrice

Rosaria Champagne Butterfield, professoressa ordinaria di letteratura inglese dichiaratamente lesbica in passato, è stata per tanti anni un'attivista per la promozione dei diritti LGBT. Dopo la sua conversione a Cristo, avvenuta nel 1999, ha imparato la prima regola della fede: la nostra intimità con Dio deve essere maggiore di quella che abbiamo con il nostro peccato. Rosaria è sposata con Kent Butterfield, pastore della First Reformed Presbyterian Church of Durham; nei libri di cui è autrice e nelle conferenze da lei tenute riversa l'esperienza maturata grazie al ministero pastorale svolto al fianco del marito e alla homeschooling con cui ha cresciuto i suoi figli.

Scheda tecnica

Rosaria Butterfield
Pensieri segreti di una improbabile convertita

Il percorso di una docente di letteratura vrso la fede cristiana
Pagine 144 – 14,00 €
Formato 13x19
ISBN 978-88-97963-70-7
Prima edizione: Maggio 2018

Se desiderate potete sfogliare una parte del libro Pensieri segreti di una improbabile convertita e anche acquistarlo online

Il centro del messaggio cristiano

perché Gesù doveva morireIl nuovo libro di Marcus Nodder proposto in italiano da BE Edizioni sottolinea l'importanza della croce e il significato del sacrificio di Cristo per noi, oggi. Una lettura ideale in vista della Pasqua.

La Pasqua in arrivo ci invita a ricordare la morte e la resurrezione di Gesù. Si tratta di avvenimenti che come cristiani non possiamo trascurare, e che girano attorno a un elemento fondamentale: la croce.

La croce è l'elemento centrale della fede cristiana: Marcus Nodder, nel suo ultimo libro proposto in italiano da BE Edizioni, Perché Gesù doveva morire?, focalizza l'attenzione su un concetto apparentemente scontato, ma in realtà misconosciuto dalla cultura occidentale del XXI secolo. La croce è il punto di rottura, lo "scandalo" che alimenta l'originalità e il senso stesso della dottrina cristiana: è grazie alla croce, e al sacrificio che ebbe luogo attraverso di essa attraverso la morte di Gesù, che il cristiano ristabilisce il rapporto tra Dio e l'uomo; uno strunento di morte che, paradossalmente, diventa simbolo di vita e di salvezza.

Eppure, oggi, la croce viene spesso accantonata dalle chiese e dai credenti in favore di concetti meno cruenti e più rassicuranti, moderni, inclusivi. Nodder, in un saggio breve e intenso ma di facile lettura, sottolinea l'importanza di ristabilire la centralità della croce nella vita del credente; in cinque capitoli riassume perché abbiamo bisogno di quella croce, il senso del sacrificio sostitutivo di Gesù Cristo e della sua sofferenza, il significato odierno di quegli avvenimenti lontani e, infine, come dovremmo rispondere al messaggio della croce.

Croce da cui, rileva Nodder, dipende anche la felicità che tanto ci affanniamo a cercare: per essere felice «quello che mi serve - spiega l'autore - non è né altamente tecnologico né all’ultima moda. Mi serve la croce. Ho bisogno di spalancare i miei occhi davanti al prodigio della croce, di lasciar conquistare il mio cuore dalla bellezza della croce, di far modellare la mia vita dalla potenza della croce, di radicare la mia fede più profondamente nella realtà della croce».

L'autore

Marcus Nodder è pastore della St Peter’s Barge, una chiesa galleggiante ormeggiata a Canary Wharf, distretto finanziario di Londra. È sposato con Lina e ha quattro figli.

SCHEDA TECNICA

Marcus Nodder
Perché Gesù doveva morire?
La croce di Cristo e il suo significato per noi oggi
Pagine 103 – 9,00 €
Formato 11,50x16,8
ISBN 978-88-97963-60-8
Prima edizione: gennaio 2018

Se desiderate potete sfogliare una parte del libro Perché Gesù doveva morire? e anche acquistarlo online.

Mamme superindaffarate, una sfida da vincere

guida per mamme indaffarateLa giornata di ogni madre è una corsa contro il tempo, e la serenità è sempre a rischio: l'autrice americana Gloria Furman tenta di offrire qualche consiglio utile partendo dal vangelo.

Non è un mistero, essere madri è una vera impresa: portare avanti una famiglia richiede doti di organizzazione e competenze pratiche molto vicine a quelle di un manager.

In mezzo ai mille impegni della giornata tipo di ogni donna - lavoratrice o casalinga che sia - non è semplice godere le gioie della quotidianità: l'urgenza di accompagnare i figli agli allenamenti e al corso di inglese, la necessità di fare la spesa, cucinare, lavare i piatti, stirare le camicie, dare un'occhiata ai compiti, 24 ore rischiano di essere sempre troppo poche e, soprattutto, troppo dense.

Il libro di Gloria Furman, che BE Edizioni propone ora in italiano, è dedicato proprio a queste donne, superindaffarate, con l'obiettivo di aiutarle a orientarsi meglio nel ruolo di madre partendo dagli insegnamenti della Bibbia. Partire dal testo più antico per affrontare una sfida attuale è una scelta in controtendenza, ma vincente: rimodulando la monotonia della quotidianità attraverso i giusti criteri è possibile ritrovare la giusta prospettiva sulle cose, sperimentando così la gioia genuina della fede in Dio anche in mezzo ai mille impegni della giornata. Un'esperienza che permette di ritrovare serenità, di viverla e di trasmetterla alla propria famiglia.

L'AUTRICE

Gloria Furman ha conseguito un master in pedagogia della religione presso il Dallas Theological Seminary; moglie, madre di quattro figli e scrittrice, si è trasferita nel 2008 con la sua famiglia in Medio Oriente per fondare la Redeemer Church di Dubai dove suo marito Dave presta servizio come pastore.

SCHEDA TECNICA

Guida per mamme indaffarate
Come mantenere salda la fede in Dio quando la vita si fa (troppo) intensa
Pagine 144 – 13,00 €
Formato 13x19
ISBN 978-88-97963-66-0
Prima edizione: marzo 2018

Se desiderate potete sfogliare una parte del libro Guida per mamme indaffarate e anche acquistarlo online

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo elemento o interagendo con questo sito senza modificare le impostazioni del browser acconsenti all'utilizzo di tutti i cookies di cui fa uso il sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la pagina della informativa sui cookies