"Credi nel Signore Gesù, e sarai salvato"
Atti 16:31

Un tesoro del seicento tutto da riscoprire

200A 330 anni dalla sua pubblicazione BE Edizioni propone in italiano un classico della teologia del Seicento: la Istituzione della teologia persuasiva del teologo riformato Francesco Turrettini (1623-1687), opera finora disponibile solo nell’originale latino e in traduzione inglese e portoghese. 

L’OPERA. Costata sei anni di lavoro, rappresenta il culmine dell’elaborazione teologica di Francesco Turrettini, personaggio ben noto nella sua epoca e divenuto, in seguito alla pubblicazione di quest’opera, punto di riferimento dottrinale a diverse latitudini, dalla Ginevra che lo vide attivo predicatore all’università americana di Princeton, dove la Institutiovenne adottata a lungo come libro di testo per gli studenti di teologia.

Il primo fascicolo dell’edizione italiana - un’opera imponente, di cui si prevede la conclusione nel 2025 - corrisponde al primo locus (argomento) del lavoro di Turrettini, dedicato alla teologia; seguiranno a cadenza periodica i successivi diciannove volumi, contententi i successivi loci.

A curare l’edizione italiana è il prof. Pietro Bolognesi, direttore dell’Istituto di formazione evangelica e documentazione di Padova, noto studioso della Riforma già membro di commissioni teologiche a livello internazionale.

IL CONTENUTO. «Contro certi luoghi comuni sulla teologia riformata - spiega Bolognesi nell’introduzione - la Istituzione di teologia persuasiva di Turrettini offre una presentazione rigorosa e fragrante, precisa e pastorale nel medesimo tempo. Attraverso essa si legge l’impegno di Turrettini nel catturare ogni pensiero per trarlo all’ubbidienza di Cristo e nutrire chi ha fame di cibo solido».

IL TITOLO. Turrettini intitola la sua opera Institutio Theologicae Elencticae, associando al concetto di teologia l’aggettivo elenctica, che si può rendere con confutatoria, persuasiva, convincente, polemica; in questo caso la scelta è caduta su “persuasiva” in quanto Turrettini si propone di convincere i suoi interlocutori della validità della concezione riformata. Per ogni tema (quaestio) l’autore espone le varie posizioni espresse dagli studiosi e argomenta le relative obiezioni. L’itinerario risponde quindi a un’esposizione teologica inconfondibile per ampiezza, ricchezza, erudizione, organicità e finalità.

Il volume è stato presentato al Salone del libro di Torino 2015 con una tavola rotonda che ha visto la partecipazione del curatore Pietro Bolognesi, del giornalista Paolo Jugovac e del pastore Matteo Clemente; il video della presentazione è disponibile sul canale youtube di BE edizioni, alla pagina www.youtube.com/user/beedizioni.

Francesco Turrettini (1623-1687). Apparteneva a una di quelle famiglie che dovettero lasciare l’Italia causa religionis. Nipote di Giovanni Diodati compì studi di filosofia e teologia con i maggiori maestri del tempo frequentando i centri di pensiero più importanti come Leida, Utrecht, Parigi, Saumur, Montauban e Ginevra.

Nel 1648 divenne pastore della chiesa di Ginevra, con l’incarico di curare anche la comunità italiana. Succedette a Théodore Tronchin nella cattedra di teologia all’Accademia di Ginevra (1653) dove divenne anche rettore (1668).

La sua opera fondamentale rimane la Institutio Theologicae Elencticae (1679-85), ma pubblicò anche trattati sulla morte di Cristo e sul cattolicesimo, oltre ad alcuni suoi sermoni. Morì il 28 settembre 1687 a Ginevra nella “maison Turrettini”.

Pietro Bolognesi è docente di teologia sistematica all’Istituto di Formazione Evangelica e Documentazione di Padova. È stato membro della Commissione teologica dell'Alleanza Evangelica Mondiale, direttore della rivista Studi di teologia e di Ideaitalia. Tra le sue pubblicazioni il Dizionario di teologia evangelica, insieme a L. De Chirico e A. Ferrari, Eun, 2007; Tra credere e sapere. Dalla Riforma protestante all’Ortodossia riformata, Alfa e Omega, 2011. Membro del Collegio dei Garanti della Comunione dei teologi evangelici europei. Esercita il ministero pastorale nella Chiesa evangelica riformata battista di Padova.

SCHEDA TECNICA

Francesco Turrettini 
a cura di Pietro Bolognesi

Istituzione della teologia persuasiva

Fascicolo 1 - Sulla teologia 

Pagine 131- euro 15,00

ISBN 978-88-97963-26-4

Prima edizione: Maggio 2015

Il cosiddetto matrimonio omosessuale. Lamentazione sulla nuova calamità

full so called same sex marriageGesù morì affinché i peccatori eterosessuali e omosessuali possano essere salvi. Gesù ha creato la sessualità e ha una volontà chiara di come questa deve essere vissuta, in santità e gioia.

La sua volontà è che un uomo possa lasciare suo padre e sua madre per unirsi con sua moglie e che i due siano una carne sola (Marco 10:6-9). In quest’unione, la sessualità trova il suo significato stabilito da Dio, sia nell’unità fisica personale, sia nella rappresentazione simbolica, sia nel giubilo sensuale, sia nella procreazione fruttuosa.

Per coloro che hanno abbandonato la via di Dio per la soddisfazione sessuale e sono entrati in relazioni omosessuali o in fornicazione fuori dal matrimonio o nell’adulterio, Gesù offre una misericordia sorprendente.

E tali eravate alcuni di voi; ma siete stati lavati, siete stati santificati, siete stati giustificati nel nome del Signore Gesù Cristo e mediante lo Spirito del nostro Dio” (1 Corinzi 6:11).

Tuttavia, oggi questa salvezza dagli atti sessuali peccaminosi non è ben accolta. Al suo posto, c’è un’istituzionalizzazione di massa del peccato.

Con una decisione di 5 contro 4, la Corte Suprema degli Stati Uniti d’America ha deliberato che gli stati non possono proibire il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Leggi tutto: Il cosiddetto matrimonio omosessuale. Lamentazione sulla nuova calamità

Salone del libro di Torino 2015: i video

UnknownSono ora disponibili sul canale youtube di BE Edizioni i video realizzati al Salone del Libro 2015.

Tra il materiale disponibile la versione integrale delle due conferenze di presentazione dei nuovi volumi della casa editrice ("Istituzione della teologia persuasiva" di Turrettini e "Il papato. Una guida evangelica" di De Chirico), l'intervista di Leonardo De Chirico con Electo Radio e il resoconto finale di BE Edizioni sulla sua prima presenza al Salone.

I filmati sono disponibili all'indirizzo
https://www.youtube.com/channel/UCjn9NgP3DlgNOxPajnvwN1Q

Ciao, Rinaldo

rin giustaRinaldo Diprose non era un uomo perfetto; tuttavia, è stato un fedele servitore. In fin dei conti, è questo che Dio vuole da noi. Quindi, ben fatto, Rinaldo! È solo una questione di tempo prima che riceverai i premi e le lodi dal Signore stesso!

Il penultimo contatto che ho avuto con lui era in risposta ad una e-mail che gli ho scritto, in cui l’ho invitato a continuare con forza e coraggio, a dispetto delle difficoltà che stava affrontando. Egli mi rispose nel suo modo pratico e diretto dicendo che ero io “un uomo pratico e diretto” e che avrebbe cercato di essere coraggioso e spiritualmente forte, nonostante la sua salute fisica che stava rapidamente deteriorando. Ha ammesso che sarebbe stato sempre più difficile per lui di essere forte, ma l’ha detto come un dato di fatto, e non come una lamentela.

Come ho detto, ciò era il penultimo contatto che ho avuto con Rinaldo. Ho ricevuto questa email il 22 aprile di quest’anno. L'ultima corrispondenza che ho avuto con lui era quasi esattamente un mese più tardi. Quest'ultima e-mail era molto più ''tipica'' per il suo modo di fare. È stato il Rinaldo che avevo sempre conosciuto, prima come suo studente e poi come un collega all’IBEI. Mi stavo preparando per un viaggio in Albania per insegnare un corso per la scuola biblica, e mi ha scritto:

Caro fratello Chris,

Il Signore ti benedica e benedica il tuo servizio questo fine settimana in Albania.

Per favore salutami anche agli studenti. Sono passato due anni dalla mia ultima visita a Scutari.

Grazia e pace,

Rinaldo”

Leggi tutto: Ciao, Rinaldo

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo elemento o interagendo con questo sito senza modificare le impostazioni del browser acconsenti all'utilizzo di tutti i cookies di cui fa uso il sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la pagina della informativa sui cookies