"Perchè, se con la bocca avrai confessato Gesù come Signore e avrai creduto con il cuore che Dio lo ha risuscitato dai morti, sarai salvato."
Romani 10:9

Chi siamo

BE Edizioni è una piccola casa editrice fiorentina. Dal 2010 produciamo libri di ispirazione cristiana con l'obiettivo di diffondere in Italia il pensiero evangelico, valorizzandone la ricchezza per offrire al lettore un'esperienza cristiana che abbiamo trovato stimolante e che, riteniamo, possa dare molto a chi cerca la Verità.

I nostri libri raccontano la nostra idea di fede cristiana: un'idea serena, onesta, attenta alla realtà, capace di dialogare con tutti confrontandosi con rispetto ma senza timori reverenziali.

Il nostro approccio spazia tra la teologia e l'etica quotidiana, perché riteniamo che per un cristiano oggi sia fondamentale approfondire il pensiero biblico e, allo stesso tempo, applicarlo alle molteplici sfide del contesto sociale in cui vive e opera.

A completare la nostra offerta si sono aggiunte nel tempo otto collane specifiche che attingono a proposte italiane o si allargano al panorama internazionale per raccogliere gli stimoli, gli spunti ma anche gli allarmi di un mondo cristiano in continuo fermento.

Il sogno di BE Edizioni diventa realtà, giorno dopo giorno, grazie a una squadra giovane ed entusiasta che contribuisce con passione alla realizzazione dei suoi progetti editoriali, curandone con attenzione ogni aspetto, per offrire al lettore un'esperienza originale e caratterizzata dalla qualità.

BE Edizioni Blog

L’omosessualità e il Cristianesimo 1 di 3: l’omosessualità secondo la Psicologia odierna

luceQui di seguito verrà riportato il primo di tre post sull’omosessualità e il Cristianesimo.

La prima parte sarà un po’ tecnica, in quanto si limiterà a fornire la corretta terminologia utilizzata nell’ambito psicologico in riferimento alla sessualità umana.

Nel secondo post presenterò il mio punto di vista, come credente in Cristo, sul rapporto omosessualità e Cristianesimo.

Infine, nel terzo post, cercherò di fornire alcuni consigli per aiutarvi a relazionarvi, in modo biblicamente sano e corretto, sia con persone omosessuali non credenti, sia con credenti con una tendenza omossessuale.

Primo Post: L’omosessualità secondo la Psicologia odierna

La definizione dei termini

Tra i vari dibattiti, presenti oggi in tutto il mondo, quello che continua ad essere il più interessante oggetto di scontri e confronti è sicuramente il tema dell’omosessualità. Resa oggetto di numerose pubblicazioni sul piano sociologico, psicologico e teologico, l’omosessualità coinvolge aspetti profondi dell’individuo che lo mettono in discussione di fronte a temi personali, sociali, relazionali e spirituali.

Quando si affronta il tema dell’omosessualità, o più in generale questioni legate alla sessualità, uno dei problemi basilari sta proprio nella definizione stessa dei termini, spesso confusi in ambito psicologico e il più delle volte sconosciuti in ambito cristiano.

Leggi tutto: L’omosessualità e il Cristianesimo 1 di 3: l’omosessualità secondo la Psicologia odierna

Il Bel Paese

ponte vecchio

L’Italia! Che paese affascinante, così famoso, così amato, così desiderato. Quanti milioni di turisti arrivano ogni anno per visitare il bel paese. Dagli amanti dell’arte e della moda, agli appassionati della buona cucina.

Ma la chiesa in Italia com’è? In quali condizioni si trova? Molti dei turisti evangelici che vengono in Italia restano sbalorditi. Certo, sanno che l’Italia è il paese dove il cattolicesimo romano ha il suo centro, ma si aspettano comunque che il vero cristianesimo sia vivo e importante nella società.

Invece si rendono ben presto conto che di cristiano in Italia è rimasto ben poco, solo uno strato superficiale di tradizioni legate al mondo cattolico romano.

E la maggior parte dei credenti che girano per le città italiane provano nel loro cuore lo stesso sentimento che provò Paolo ad Atene (Atti 17:16).

E la chiesa evangelica?

Esiste! Ma è una piccolissima minoranza. Meno del 1% della popolazione.

Ma Dio è grande e porta avanti ugualmente i suoi piani.

Pensate, io ho conosciuto il Signore comprando una Bibbia in un negozio di libri usati! E conosco altre storie di persone venute alla fede leggendo un Nuovo Testamento che è stato regalato loro da credenti.

Anche se il numero e l’influenza nella società da parte degli evangelici è debole, comunque le pecore del Signore vengono a lui (Giovanni 10:14)!

Certo, ora la situazione è difficile in Italia.

Ci sono pochi credenti, la maggioranza dei pastori e guide delle chiese hanno una scarsa preparazione biblica, e c'è poca maturità nei membri di chiesa. Vivendo e dovendo lottare in un contesto (come nel resto dei paesi occidentali) dove la società rema in direzione contraria ai valori del cristianesimo, una società basata su valori egoistici, dove sono il denaro, il potere, il successo e il sesso a dirigere le vite delle persone, la sfida è ardua.

Questo è il lato difficile dell’Italia.

Speranza per il futuro

Ma il Signore sta aprendo grandi porte nel nostro paese.

In Italia, ormai da più di un decennio, stiamo avendo un gran flusso d’immigrazione da quasi tutto in mondo.

Cittadini nord Africani, centro Africani, Indiani, Cinesi, Iraniani, Persiani stanno ormai vivendo in pianta stabile nelle città italiane. Pensate quale grande occasione è questa. Parlare del Signore Gesù in Iran è molto pericoloso e quanto duro lavoro deve affrontare un missionario per ambientarsi, imparare la lingua, costruire dei legami con qualche persona del posto, e dopo tutto questo rischia la vita nel testimoniare con queste persone del Vangelo. Mentre ora queste stesse persone sono in Italia e qui non ci sono questi pericoli. Qui si può parlare liberamente del Signore Gesù. Forse le persone non saranno d’accordo con le nostre affermazioni, ma qui nessuno rischia la vita (al momento)!

Un’altra grande opportunità è data dalle nuove generazioni di Italiani che non sono legate alla chiesa Cattolica romana. Mentre la passata generazione aveva un retaggio cattolico e questo la influenzava nella visione del Vangelo, come per esempio riguardo la dottrina della giustificazione (per opere contro la visione riformata per grazia), la nuova generazione non è legata a questo passato. Loro non vogliono abbracciare la fede della chiesa Cattolica romana perché non gli interessa il messaggio che questa annuncia e non desiderano seguirla.

Ma che succederebbe se questi giovani ascoltassero il messaggio del Vangelo?

Credo che questo mutamento sia una grande porta aperta per il Vangelo, le catene della tradizione cattolica romana si sono allentate e ora le persone possono ascoltare il vero Vangelo, che può colmare i loro cuori e dare salvezza!

Un altro punto favorevole che vedo e che penso possa dare speranza alla chiesa italiana è la nascita di varie attività e missioni para ecclesiali negli ultimi anni.

Strutture come: casa editrici, piccole scuole di teologia, gruppi per lo studio biblico in università, librerie evangeliche, associazioni di missionari in Italia, ecc, hanno avuto una grande crescita negli ultimi 10 anni.

Vedere questo m’incoraggia molto. Penso alle future generazioni che potranno beneficiare di questo grande impegno e crescita delle organizzazioni para ecclesiali e usufruire di tutto ciò fin dalla loro nascita nella fede.

Io stesso posso testimoniare di quanto mi abbiano fatto bene delle buone letture di libri cristiani, quanto nutrimento ho ricevuto da essi, quanta guida, quanto incoraggiamento.

In un paese dove la preparazione biblica dei leaders non è molto alta, un buon libro vale oro! È un gran mezzo attraverso il quale il popolo di Dio può nutrirsi!

Il nostro lavoro

In questo contesto ci inseriamo anche noi. Abbiamo incominciato la nostra attività come casa editrice evangelica BE Edizioni due anni fa.

Guardando indietro non possiamo che essere incredibilmente grati al Signore per quello che ha fatto per il nostro ministero, sin dall’inizio, giorno dopo giorno, ha portato nel team le persone giuste, ha aperto grandi porte e ha dato una chiara direzione di lavoro.

Noi non abbiamo fatto niente di più che mettere i nostri cinque pani e due pesci nelle sue mani, e lui ha fatto cose grandi!

Il nostro desiderio è quello di aiutare la chiesa italiana di oggi e dare alla nuova generazione tanti strumenti, risorse e opportunità per un domani.

Il nostro lavoro si sviluppa principalmente nel pubblicare libri che facciano maturare, crescere e incoraggiare i credenti qui in Italia.

Per questa ragione entro la fine del 2013 metteremo online sul nostro sito (www.beedizioni.it) vari libri gratuiti come God is the Gospel, Think, Seeing and Savoring Jesus Christ.

Anche se finanziariamente non avremmo le risorse per farlo, questo è un progetto al quale teniamo troppo!

Ci sono tantissime città dove non esistono librerie evangeliche in Italia, molte regioni che non sono coperte da scuole bibliche e innumerevoli piccole città dove non ci sono chiese. Se le risorse gratuite in internet sono importanti per paesi come l’America, penso che siano fondamentali per paesi come l’Italia. Qui c’è un bisogno immenso di approfondire la fede e gli strumenti per farlo scarseggiano, per questo noi vogliamo impegnarci al massimo per mettere più risorse possibili online gratuitamente, per permettere a tutti gli Italiani, anche a quelli più isolati geograficamente, di accedere a materiale che possa aiutarli a crescere nel cammino con il Signore.

Oltre a questo abbiamo anche un grande sogno, far arrivare nelle mani di chi ancora non ha conosciuto il Signore libri che possano parlargli del Vangelo e del Signore Gesù.

Questa è una parte della nostra sfida editoriale: riuscire a far sentire il Vangelo in un paese che non lo sente più da tantissimi anni. Dovremmo trovare i libri giusti e trovare la maniera per promuoverli bene nel contesto più ampio di tutta la società. Potremmo far questo solo se il Signore ci aprirà grandissime porte, ma siamo fiduciosi che egli farà la cosa migliore per la sua chiesa.

Per concludere, la chiesa italiane è piccola, ma c’è, è debole, ma sempre viva. Davanti abbiamo tante grandi opportunità ed un enorme, bellissimo ed eterno messaggio da portare al nostro bel paese!

Filippo Pini è direttore editoriale di BE Edizioni (www.beedizioni.it), e anche il responsabile della libreria evangelica CLC di Firenze. È sposato con Monica e da 8 mesi è padre di Mattia.

Ateologia 1 di 6: Richards Dawkins

stopIn contrasto con la Teologia Biblica relativa alla natura del Creatore ed al suo rapporto con le sue creature, oggi più che mai fa sentire la sua voce l’ateologia, cioè una violenta reazione al Creazionismo Biblico e a tutte le sue implicazioni di carattere cristologico e pneumatico, cioè riguardante lo Spirito Santo. Sebbene non vi sia una chiara regia satanica, in realtà ve n’è una occulta, sottile, che accomuna vari autori, che stanno avendo un notevole successo con le opere improntate al più drastico ateismo ed anti-Cristianesimo. Ne segue che chi accetta la Teologia Cristiana dedotta dalla Bibbia – Antico e Nuovo Testamento – non può evitare di scontrarsi con le opere degli atei contemporanei, pubblicate in Italia in questi ultimi anni. Non si può ignorarli, anche perché le loro idee si stanno sempre più diffondendo – basti pensare che del libro dell’Odifreddi dal titolo “ Perché non possiamo essere Cristiani” sono state vendute 140.000 copie in soli due mesi, con sei edizioni nel solo 2007. Queste opere, poi, riflettono le solite obiezioni alla religione in generale, ed al Cristianesimo in particolare, che da sempre sono fatte anche da parte di persone comuni, non addette ai lavori. Di costoro i più “ pii” chiedono spiegazioni a Dio, come faceva Giobbe, anzi le chiedono a noi, ministri della Chiesa, come se il nostro compito principale fosse – pensate un po’ – di difendere Dio contro le accuse di ingiustizia, crudeltà, ecc.

Leggi tutto: Ateologia 1 di 6: Richards Dawkins

Il significato dei Riformatori protestanti nel XXI secolo

reformViviamo in un'epoca decisamente strana! Questa stessa affermazione può sembrare 
a sua volta eccentrica o...strana, in ogni caso decontestualizzata e dunque 
priva di senso. In realtà se osserviamo le nostre vite più da vicino, ci rendiamo conto che diamo per scontate "cose" le quali sono ben lungi dall'esserlo. Nel mondo occidentale, ad esempio, si da per scontato che la cultura cristiana sia una componente acquisita della nostra vita.

Leggi tutto: Il significato dei Riformatori protestanti nel XXI secolo

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo elemento o interagendo con questo sito senza modificare le impostazioni del browser acconsenti all'utilizzo di tutti i cookies di cui fa uso il sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la pagina della informativa sui cookies