"Dio, nostro Salvatore, vuole che tutti gli uomini siano salvati e vengano alla conoscenza della verità. Infatti c'è un solo Dio e anche un solo mediatore fra Dio e gli uomini, Cristo Gesù uomo, che ha dato sè stesso come prezzo di riscatto per tutti"
Timoteo 2:3

Chi siamo

BE Edizioni è una piccola casa editrice fiorentina. Dal 2010 produciamo libri di ispirazione cristiana con l'obiettivo di diffondere in Italia il pensiero evangelico, valorizzandone la ricchezza per offrire al lettore un'esperienza cristiana che abbiamo trovato stimolante e che, riteniamo, possa dare molto a chi cerca la Verità.

I nostri libri raccontano la nostra idea di fede cristiana: un'idea serena, onesta, attenta alla realtà, capace di dialogare con tutti confrontandosi con rispetto ma senza timori reverenziali.

Il nostro approccio spazia tra la teologia e l'etica quotidiana, perché riteniamo che per un cristiano oggi sia fondamentale approfondire il pensiero biblico e, allo stesso tempo, applicarlo alle molteplici sfide del contesto sociale in cui vive e opera.

A completare la nostra offerta si sono aggiunte nel tempo otto collane specifiche che attingono a proposte italiane o si allargano al panorama internazionale per raccogliere gli stimoli, gli spunti ma anche gli allarmi di un mondo cristiano in continuo fermento.

Il sogno di BE Edizioni diventa realtà, giorno dopo giorno, grazie a una squadra giovane ed entusiasta che contribuisce con passione alla realizzazione dei suoi progetti editoriali, curandone con attenzione ogni aspetto, per offrire al lettore un'esperienza originale e caratterizzata dalla qualità.

BE Edizioni Blog

Di che segno sei?

astrologiaForse questa domanda è stata rivolta anche a voi che mi state leggendo, come a tanti altri, oggi più che mai! Il riferimento è ovviamente all'Astrologia.

Anche in questo caso c'è un apparenza ed una realtà. L'apparenza è costituita, prima di tutto, dai discorsi persuasivi di sapienza umana” (1 Corinzi 2:4), con cui gli astrologi e quelli che credono nell'Astrologia, cercano di giustificare la sua validità. Leggiamo, ad esempio, in Astrologia, un'opera di M.A. Barbereschi Fino:

“Viviamo tempi difficili, ma sopratutto paurosi. Mai come in questi ultimi anni abbiamo avuto la sensazione di vivere nella vita come ciechi che cercano il sentiero perduto in una giungla di motori, che vorrebbero essere definiti progresso tecnico, in un safari di bestie feroci, che vorrebbero essere riconosciute come uomini, in un pantano di sabbie mobili in cui irrimediabilmente sprofondano intelligenza, idealismo, spiritualità, moralità, onestà. Mai l'uomo si è sentito tanto indifeso come in questo mondo moderno, così ricco di armi di ogni tipo che possono essere affilate lame di pugnali come la potenza nucleare di una bomba atomica. L'uomo vive, oggi come ieri, in uno spazio cosmico in tui tutto è ispirato all'ordine, tutto è meravigliosamente collegato in rispondenze astrali che si irradiano, si trasmettono e ci raggiungono silenziosamente in una armonia universale che ha gli anni della creazione. Perchè l'uomo non sa guardare attorno a sé, perché non sa vedere, perché non sa comprendere quanto l'Universo gli insegna nella sua silenziosa armonia? Egli non sente il richiamo cosmico di questa armonia ancestrale per correre dietro all'Umanità, che distrugge se stessa con la pretesa di costruire una moderna civiltà. Invano l'uomo cerca pace negli altri uomini: nessuno lo ascolta, abbarbicato com'è al proprio egoismo. Invano l'uomo chiede pace all'Umanità: nessuno è più sordo di chi non vuol sentire ed il fragore dei motori che devono procurare la ricchezza cercata, voluta, non permette di sentire il grande coro di quanti chiedono soltanto pace. L'oro ha ancora per l'uomo di oggi lo stesso fascino che aveva per i cercatori di oro del passato: non cambia e costituisce esso stesso una disarmonia che dissolve paurosamente l'armonia cosmica. Se l'uomo sapesse ascoltare con umiltà la voce delle stelle, se permettesse alle stelle di illuminare la propria vita, se sapesse accettare le divine influenze degli astri, se sapesse apprezzare nle silenzio profondo delle stelle la voce astrale che sa tradursi in veri preziosi consigi di vita!” (M.A. Barbereschi Fino, Astrologia, ed. Raffaele Dimanno, Milano 1991, p.9)

Leggi tutto: Di che segno sei?  

L’interpretazione letterale di Genesi 1-2 e la difficoltà cosmologica (secondo intervento)

220px-SN 1987A HST-1 l200La teoria della “giovane Terra”, abbracciata da molti teologi evangelici oltre oceano e seguita con convinzione anche in molte delle nostre chiese qui in Italia, asserisce che la creazione del mondo si deve far risalire soltanto a poche migliaia di anni fa (da 6000 a 7000), tanti quanti se ne sommano considerando le genealogie dei personaggi biblici, da Adamo in poi.

Questa teoria deve fare i conti con diversi problemi, fra i più seri dei quali bisogna contare quello che, in un post precedente, ho chiamato la questione cosmologica: se l’universo ha poche migliaia di anni di età, come può raggiungerci la luce di galassie distanti milioni di anni-luce, che per definizione dovrebbe impiegare milioni di anni ad arrivare sul nostro pianeta?

Leggi tutto: L’interpretazione letterale di Genesi 1-2 e la difficoltà cosmologica (secondo intervento)

Conferenza predica la Parola

Logo-predica-la-parola2013-1024x725Tra circa un paio di mesi si svolgera un classico appuntamento per gli evangelici italiani, la conferenza organizzata dall'Accademia Teologica Italiana. Per questo abbiamo voluto mettere già oggi online questo post, per dare l'opportunità a chi volesse partecipare a quest'evento di avere il giusto tempo per organizzarsi. Ecco l'invito di Johnny Gravino, direttore dell'accademia, dove spiega il motivo e le finalità di quest'incontro:

Cari Fratelli nel Signore, nella sua seconda lettera a Timoteo l'apostolo Paolo scrive, "predica la parola, insisti in ogni occasione favorevole e sfavorevole, convinci, rimprovera, esorta con ogni tipo di insegnamento e pazienza (2 Tim 4:2)." Potremmo riassumere l'intera opera pastorale attraverso quest'unico comando: "predica la parola". Rappresenta il privilegio e la responsabilità massima per l'uomo di Dio chiamato a pascere il gregge di Dio. Il privilegio è sacro. Comprende la capacità e la competenza d'insegnare la Parola e rappresentare Dio al Suo popolo per mezzo di questa qualifica fondamentale (1 Tim 3:2). Lui deve essere un uomo "attaccato alla parola sicura, così come è stata insegnata, per essere in grado di esortare secondo la sana dottrina e di convincere quelli che contraddicono" (Tit 1:9). La responsabilità è seria. Comprende il compito e il coraggio d'insegnare tutto il consiglio di Dio "in ogni occasione" che sia accettabile o che non lo sia. Deve predicare, in altre parole, con fedeltà nei momenti opportuni, ma anche quando è scomodo e fuori luogo. L'uomo di Dio è dedito al proclamare con coraggio la Parola di Dio nonostante i vari venti della cultura e opinione popolare. Perché questo privilegio e questa responsabilità? Perché "negli ultimi giorni verranno tempi difficili (2 Tim 3:1)." La vita della chiesa dipende dalla predicazione della Parola di Dio. Col passar del tempo, il mondo peggiora e la chiesa è sempre più minacciata. All'Accademia Teologica Italiana il nostro scopo è di preparare la Chiesa di Dio perché possa sempre più adempiere il suo mandato divino di predicare la Parola. La Conferenza PREDICA LA PAROLA, promossa dall'Accademia, rappresenta il nostro proponimento per raggiungere questo traguardo. Vi invitiamo a pregare e partecipare insieme a noi, a Roma questa primavera 2013, per la conferenza PREDICA LA PAROLA, dove affronteremo il tema: Predicazione e Predicatori, con ospiti speciali dagli Stati Uniti gli oratori Carey Hardy e Rick Holland. Seguite con attenzione le istruzioni, qui di seguito, per partecipare alla conferenza. Visitate il nostro sito www.auroraATI.org per informazioni, aggiornamenti e per completare l’iscrizione on-line. Con affetto in Cristo, 

Johnny Gravino

Leggi tutto: Conferenza predica la Parola

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo elemento o interagendo con questo sito senza modificare le impostazioni del browser acconsenti all'utilizzo di tutti i cookies di cui fa uso il sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la pagina della informativa sui cookies